Home - Natura - Molinella - La Vallazza

Una zona umida nella pianura bolognese

La Vallazza, al Parco La Torretta, è una zona umida di 85 ettari, testimonianza superstite di questo ambiente naturale, di proprietà della cooperativa "Giuseppe Massarenti", situata sulla strada che da Molinella conduce a Selva Malvezzi.

Entro un perimetro delimitato dai pioppi, un fitto intrico di canne palustri e di tife cinge un vasto specchio d'acqua, su cui galleggiano numerose varietà di ninfee e di lenticchie d'acqua (la comune "nadrela").
Benché minacciati da un'urbanizzazione incombente, sopravvivono nell'area flora e di fauna caratteristici: infatti è l'habitat ideale per rane e tartarughe, bisce e altri rettili acquatici. Qui nidificano abitualmente folaghe, svassi e diverse specie di anatre e non è raro imbattersi in qualche esemplare di airone cinerino.

All'interno degli argini e nelle golene libere da colture si riscontra un'avifauna e una vegetazione di analoga tipologia. In alcune zone poderali sorgono infine i vecchi maceri (masadur), le vasche un tempo utilizzate per la macerazione della canapa. Molti, per la verità, furono interrati quando decadde quel genere di lavorazione agricola, ma quelli ancora esistenti costituiscono un sistema biologico di insospettabile ricchezza, contraddistinto dalla presenza di querce e salici capitozzati, di canneti e di fiori campestri, testuggini, libellule e farfalle.

Flora e fauna

La fauna e la flora selvatiche delle zone umide non sono più vestigia del passato ma elementi di un ecosistema in lenta ma costante ripresa che testimoniano la concretezza del nuovo ruolo assunto da alcuni imprenditori agricoli nella salvaguardia e nella gestione delle risorse naturali del territorio.

 

Particolare attenzione meritano alcune specie cosiddette alloctone o esotiche cioè quelle specie non originarie di questi ambienti. A questo gruppo appartengono, oltre a specie da secoli naturalizzate per scopi alimentari, quali ad esempio il Pomodoro e il Mais, anche animali come la Nutria, il Siluro e il Gambero americano, o vegetali come il Paspalum distichum (erba infestante)e l'Amorpha fruticosa (Falso indaco).
Alcune delle suddette specie, la cui colonizzazione è molto recente o addirittura ancora in corso, hanno spesso rilevanti effetti negativi sulle comunità vegetali e animali delle zone umide che si vorrebbero favorire e il loro controllo richiede un elevato impegno.

Info

Via Mazzini, 2 - 40062 Molinella (BO)
Per info: Ufficio Cultura 051 6906853 - Pro Loco:051 6906854
 
http://www.orizzontidipianura.it/ew/ew_sitepage/images/6937/imageset/large_Vallazza%201.jpg