Home - - Torre medievale

Torre medievale

La torre medievale di Galliera rappresenta, con le vicine torri di Cocenno e dell'Uccellino, quanto ancora oggi si può ammirare del sistema di fortificazioni del XII secolo che segnavano il confine di Bologna.

Storia

Nella sua politica di espansione verso il contado il Comune di Bologna, alla fine del XII secolo (sembra nel 1194), costruì infatti il castello e la torre di Galliera in una posizione che, in quel momento, rappresentava il punto più avanzato dei suoi confini verso il territorio ferrarese degli Estensi, con i quali erano frequenti i contrasti. Da quel momento, e per tutto il XIII secolo, Galliera divenne un luogo molto importante per il comune di Bologna. La strada che partendo dal centro della città si dirigeva verso nord prese il nome di strada di Galliera e veniva regolarmente inghiaiata, anche la porta della cinta bolognese da cui usciva detta strada si chiamò porta Galliera.

Nel 1336 il Comune di Bologna distrusse il castello di Galliera perché vi si erano rifugiati dei ribelli ghibellini.
La torre, con i suoi robustissimi muri di oltre 2 metri di spessore, venne risparmiata ed è l'unico avanzo di quel glorioso periodo.

Alla fine del Settecento la torre ed il terreno circostante erano di proprietà del Senato di Bologna. Durante il periodo napoleonico il possesso passò al Comune di Galliera.
Nel 1816, caduto Napoleone, fu reinstaurato lo Stato Pontificio ed il piccolo pezzo di terra, con torrazzo, ritornò fra i beni della Legazione di Bologna che, nel 1824, donò il terreno alla parrocchia di Santa Maria di Galliera per costruirvi la nuova chiesa parrocchiale utilizzando la torre come campanile. Evidentemente le diverse vicende accadute in seguito non consentirono di compiere la costruzione cosicchè, nel 1871, il demanio pubblico si riappropriò del terreno. La chiesa parrocchiale è poi stata costruita nel luogo attuale dal 1886 al 1895.
All'inizio del Novecento la proprietà pervenne ad Antonio Bonora (sindaco di Galliera dal 1910 al 1913) ed attualmente appartiene ai suoi eredi, sigg.ri Zanotti-Benassi.

Numeri

Alta circa 21,75 metri con una base di 9,40 x 7,70 metri, la torre di Galliera ha tutte le caratteristiche delle torri bolognesi e assomiglia particolarmente alle cittadine Garisenda e Galluzzi.
La sua porta aerea si trova a circa mt. 1,75 dal suolo, ma in origine doveva essere a circa mt. 6 (come quella della Garisenda). Infatti le ripetute alluvioni delle acque torbide del Reno hanno innalzato nei secoli il livello del suolo circostante per cui 4-5 metri del corpo della torre sono interrati.

Altre torri

Nel 1233 fu costruita la torre del Cocenno, poche miglia a nord del paese, nel punto di confluenza del canale Cocenno (proveniente dal Centese) con il canale Riolo che, passando accanto alla torre di Galliera, collegava la città di Bologna con il Ferrarese unendosi al "canale Palustre", che nasceva dal Po in località Porotto. Nel 1242 fu costruita, sempre ad opera del comune di Bologna, la torre dell'Uccellino (nella terra di Lusolino) a 5 miglia da Ferrara e 25 da Bologna, sempre sulla riva di un corso d'acqua, e nel 1305 fu edificata la torre Verga (non più esistente) in un luogo che oggi si trova al bivio delle strade che conducono a Mirabello, Poggio Renatico e Madonna Boschi, ma che in quel periodo era territorio del comune di Galliera.
Nel 1250 l'organo legislativo del comune di Bologna deliberò che fosse posta una campana sulla torre dell'Uccellino, una sulla torre del Cocenno ed un'altra sul lato settentrionale della torre di Galliera, «...affinchè i comuni delle terre interessate possano e debbano, quando venga segnalato un pericolo, correre ad appostarvisi, e i nemici del comune di Bologna non si arrischino di entrare nel nostro territorio...».
Il sistema difensivo bolognese, ben descritto dallo storico Amedeo Benati (Strenna Storica 1989) fu completato con la costruzione, nel 1301, della torre dei Cavalli, nella zona di Molinella.
Tutti questi fortilizi erano custoditi da un capitano coadiuvato da un certo numero di uomini armati.

Informazioni

Torre di Galliera
Via Barchetta
40015 Galliera (BO)

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Segreteria del Sindaco
Tel: 0039 051 6672911
Fax: 0039 051 6672999

protocollo@comune.galliera.bo.it