Home - - Villa Smeraldi

Villa Smeraldi

La storia

Nella vicina località di San Marino a circa 5 km da Bentivoglio lungo la strada che costeggia il canale Navile, una macchia verde segnala la presenza del grande parco di Villa Smeraldi.

Villa Smeraldi deve il proprio nome al proprietario, Rigoberdo Smeraldi, che dal 1922 al 1942 vi si stabilì per seguire personalmente l'azienda agricola ad essa collegata.

La struttura, composta dalla residenza padronale, la residenza del fattore, la torre, la stalla, la legnaia, la colombaia, la ghiacciaia, la casa colonica, la porcilaia, la conserva e la casa dell'Ortolano, venne costruita in diverse fasi: il primo nucleo, costituito dalla Residenza padronale, dalla stalla e dalla casa del fattore, risale al XVIII secolo, precisamente attorno al 1873, mentre tutte le altre strutture sono del secolo successivo o del novecento. L'edificio principale, nel 1812 aveva al piano terra un'ampia loggia d'entrata, tre vani e uno spazio a cantina nella parte nord, mentre nel piano superiore era composto da dieci vani.

Successivamente ampliata, raggiunge la sua conformazione attuale nel 1882 per volere di Antonio Zucchini.

La villa oggi ospita le esposizioni temporanee del Museo della Civiltà Contadina e gli uffici dell'Istituzione Villa Smeraldi.

Al primo piano si trova lo splendido e affrescato Salone delle Feste utilizzato per convegni e concerti.

Informazioni

Villa Smeraldi
via Sammarina, 35
40010 San Marino di Bentivoglio (BO)


Orario di apertura:
Orario estivo (marzo-ottobre):
- dal lunedì al venerdì 9-12,30
- sabato nel pomeriggio su appuntamento
- domenica 15,00-19,00

Orario invernale (novembre-marzo):
Visitabile esclusivamente su appuntamento, 
facendo richiesta tramite mail a segreteria.museo@cittametropolitana.bo.it 
oppure telefonando allo 051.891 050 (lunedì-venerdì 9.30-12.30)

Tariffe:
- biglietto intero: 4,00 euro
- biglietto ridotto: 2,00 euro (dai 14 ai 18 e oltre i 60 anni, accompagnatore di una persona con disabilità, Bologna Welcome Card)
- ingresso gratuito (sotto i 14 anni, persone con disabilità)

Visite guidate (solo su prenotazione) maggiorazione del costo del biglietto di euro 2,00 a persona  (contributo minimo € 50) 

Il museo è accessibile alle persone con disabilità in tutti gli spazi aperti al pubblico: presenza di rampe a norma e ascensori o montacarichi.