Home - - Palazzo Rosso

Palazzo Rosso

L'edificio

Così denominato per i mattoni con cui è stato costruito, è uno dei più noti esempi della stagione Liberty bolognese.
Edificato nel 1887 per volontà del marchese Carlo Alberto Pizzardi come abitazione padronale, la costruzione originariamente si protendeva sul Navile: l'entrata principale si apriva sul canale dove si può ancora notare un elegante porticello e il rivellino in mattoni rossi e decorazioni in ferro battuto, mentre sul lato opposto, dove oggi si trova l'ingresso, si trovava il sostegno, parzialmente ancora visibile, il sistema di chiuse che permetteva alle barche di continuare la navigazione sopperendo al dislivello del terreno.

L'edificio si sviluppa su tre piani:
il piano terra, una volta sede degli uffici;
il piano nobile, abitazione del Pizzardi caratterizzato esternamente da ampie finestre ad arco e dall'ampio balcone;
il secondo piano, sede delle abitazioni dei dipendenti;
infine nascosto da eleganti decorazioni si trova un ampio sottotetto, un tempo grande magazzino dove venivano stivati riso e grano dal mulino attiguo.

Oggi Palazzo Rosso è sede della Biblioteca Comunale, della Sala del Consiglio e luogo di attività culturali.
La Sala dello Zodiaco, che può ospitare fino a 60 persone circa ed è attrezzata per la connessione a Internet, viene utilizzata per la realizzazione di manifestazioni, incontri e dibattiti, convegni, mostre e matrimoni.

Le decorazioni interne

Ad accogliere il visitatore all'ingresso del palazzo sono le splendide pitture murali eseguite da Achille Casanova: un piacevole volo di anatre su un immenso campo di ireos gialli e, salita l'elegante scala, al piano nobile, una decorazione di ispirazione naturale declinata con semplicità e grazia: fregi fioriti di rose, ireos, limoni e giacinti decorano con tenui colori le sale che si aprono ai lati del corridoio.

Capolavoro di decorazione è il salone che dà sulla loggetta, la "Sala dello Zodiaco", realizzata tra il 1896 e il 1897 da Augusto Sezanne e utilizzata da Carlo Alberto Pizzardi come meridiana per la consultazione e l'interpretazione del cielo.

Considerata una delle migliori espressioni dell'Ars Æmilia, la sala presenta sul soffitto la raffigurazione dell'evoluzione terrestre e delle fasi lunari unite alla stilizzazione del Sole, rappresentato coi soli raggi di un intenso colore rosso; alle pareti, partendo dall'alto verso il basso secondo una netta separazione tra tre diversi livelli, sono invece rappresentati i segni zodiacali (da qui il nome della sala), l'aria palustre tipica della zona con i suoi uccelli e l'acqua ricca di pesci e di vegetazione.

Informazioni

Palazzo Rosso
via Marconi, 5
40010 Bentivoglio (BO)

Tel. 0039 051 6643592

biblioteca@comune.bentivoglio.bo.it
www.comune.bentivoglio.bo.it


Orario di apertura:
martedì, giovedì e venerdì 14,00-19,00
mercoledì 9,00-14,00 e sabato 9,00-12,00
Giorni di chiusura: domenica (escluse le aperture per mostre e manifestazioni), lunedì, festivi (25 dicembre, 1 gennaio, domenica di Pasqua, 1 maggio) e agosto.